Il Professor Cechov di Aurelio Andriani – Recensione

413HBb8GiKL

“Il Professor Cechov” di Aurelio Andriani è un giallo, edito da Elison Publishing, dalle tinte delicate e commoventi, che trae spunto dalla malinconica e solitaria quotidianità con cui si deve convivere quando la vita porge il conto degli anni ormai trascorsi.

Protagonista della storia è il Maresciallo Angelo Atessa, del quale non si può che provare rispetto e affetto. E’ l’ideale di funzionare delle forze dell’ordine che si spera d’incontrare sulla propria strada in caso di bisogno, che con il suo buon cuore, la sua saggezza e la sua professionalità mette quotidianamente la propria vita al servizio della comunità.

Il romanzo, scorrevole e ben scritto, ruota attorno a temi attuali come l’emarginazione, la solitudine, ma anche la voglia di riscatto, la voglia di non arrendersi alle intemperie della vita e di non fossilizzarsi nei luoghi comuni, ma, al contrario, cercare il lato positivo in ogni cosa.

Trama

Il Professor Čechov è liberamente ispirato a una storia vera.”
Che fine ha fatto il Professor Samuele Sardella?
L’anziano insegnante di lettere sembra essere scomparso nel nulla. In città è conosciuto da molti sotto il nomignolo de “il Professor Čechov” e tanti sono i cuori toccati dalla sua profonda umanità e gentilezza. Ma lui, di fatto, non ha amici e la sua vita solitaria e indipendente, anche dagli affetti più cari, la trascorre tra passeggiate e letture impegnate.
Il timore che gli sia accaduto qualcosa di grave ammanta le indagini del Maresciallo Angelo Atessa in servizio alla Stazione Carabinieri di Udine e della sua squadra.
Fra colpi di scena e situazioni da cui sgorgano spunti di riflessione su tematiche attuali, i Carabinieri si inoltreranno per le vie del capoluogo friulano alla ricerca del Professor Čechov, districandosi tra reticenza e situazioni dai risvolti umani toccanti, dove spesso le apparenze ingannano e sotto un velo di normalità resta latente un disagio profondo.
Si dice che ci si renda conto della mancanza di qualcuno o qualcosa solo quando non ci sono più, e non sempre si ha una seconda possibilità per recuperare il tempo perduto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...